15 ottobre 2016 0 Commenti Bambini

L’aromaterapia per i bambini

Dott.ssa Maria Elena Setti

Oli essenziali e bambini

L’aromaterapia appartiene alle terapie naturali e utilizza gli oli essenziali puri estratti dalle piante officinali. E’ uno strumento prezioso e potente, che può essere utilizzato anche con i bambini, con la dovuta conoscenza. Da neonati l’olfatto è il senso più sviluppato, già a sei settimane i bambini riescono a riconoscere la madre anche solo dall’odorato, distinguendo i suoi vestiti da quelli di un’altra persona! L’olfatto unisce madre e figlio, una mamma può capire che il suo bimbo è malato anche solo sentendo un odore diverso della sua pelle o del suo alito, ancora prima che una malattia si manifesti. Gli odori ci insegnano fin da piccoli a formare i nostri gusti, separando ciò che ci piace da ciò che non ci piace, alcuni odori si legheranno alla parola “pericoloso”, altri al “buono”, creeranno una biblioteca di ricordi e sensazioni nel nostro cervello, da cui attingeremo tutta la vita.

Gli oli essenziali sono la parte ”profumata” e concentrata della pianta, possono provenire dai petali di un fiore, dalla radice o dalla corteccia di un albero, dalle foglie e dalla buccia di un frutto. Per utilizzare gli oli essenziali è fondamentale che questi siano puri al 100%, preferibilmente biologici o di piante spontanee, ottenuti tramite distillazione in corrente di vapore, spremitura o enflorage.

Se vuoi conoscere qualcosa di più sugli oli essenziali puoi consultare il BLOG COSMESI NATURALE

Come usare gli oli essenziali per i bambini 

  1. Tramite diffusori, in inverno si possono usare anche delle ciotole con acqua e qualche goccia di olio essenziale da appoggiare sul termosifone, oppure con diffusori ad ultrasuoni, molto utili per diffondere nell’ambiente tutto l’anno gli oli essenziali, per un’aromaterapia dolce.
  2. Tramite diluizione in creme e oli neutri, come l’olio di mandorle dolci, per il massaggio del neonato o del bambino, ottimi anche dopo il bagnetto.
  3. Tramite il bagnetto, diluiti in miele o malto, bicarbonato, amido di riso, panna, sale.

È importante che gli oli essenziali non vengano usati puri sulla pelle, ad eccezione del tea tree e della lavanda per bimbi con età superiore ai due anni e solo su piccole zone in caso di punture di insetti, piccole escoriazioni leggi anche QUESTO ARTICOLO.

Per diluire gli oli essenziali e creare un olio da massaggio è importante seguire alcune semplici indicazioni. Scegliere un olio base delicato, come mandorle, riso e jojoba, e aggiungere 3 gocce di olio essenziale ogni 30 ml di olio base per i neonati, mentre si può arrivare fino a 6-8 gocce per i 5 anni.

 Quali oli essenziali usare per i bambini

Il metodo più dolce per usare l’aromaterapia sui bambini è la diffusione degli oli essenziali negli ambienti, con appositi diffusori a ultrasuoni, che mantengono inalterate le caratteristiche delle essenze.

10 oli essenziali adatti ai bambini

Utilizzare gli oli essenziali per i bambini è molto positivo, ce ne sono in particolare 10 che sono sicuri ed efficaci per tanti piccoli disturbi e per un maggiore benessere di bimbo e mamma. Vediamo quali sono, a cosa servono e come si utilizzano.

  1. Olio essenziale di Lavanda: rilassante, calmante, antispasmodica, lavora sul trauma del parto, adatto anche ai neonati. Aiuta il bambino a riposare meglio, a piangere meno. Si può usare per il bagnetto serale, per far rilassare il bambino e permettergli di addormentarsi con più serenità. L’olio essenziale deve sempre essere diluito, in questo caso in miele o malto, latte o panna, amido di riso, prima di scioglierlo in acqua, in quanto l’olio essenziale da solo non è idrosolubile e galleggerebbe sull’acqua entrando a contatto con la pelle delicata del bambino e questo non va bene.L’olio essenziale di lavanda ha proprietà antibatteriche e può essere diluito in acqua per spruzzarlo nella cameretta del bambino oppure diffuso nell’ambiente tramite appositi aromadiffusori, ideale anche durante raffreddamenti stagionali e tosse, come calmante e antibatterico naturale.Molto utile diluito in olio o crema neutra da utilizzare dopo il bagnetto per il massaggio.Anche le mamme ne traggono beneficio, risultando più rilassate, meno nervose, sono stati dimostrati abbassamenti del cortisolo nelle mamme che utilizzavano olio essenziale di lavanda.
  2. Olio essenziale di Camomilla blu: rilassante, antinfiammatorio, calmante, utile per il dolore da dentizione e per le coliche al pancino. Si possono diluire 1-2 gocce di Camomilla blu in olio di mandorle dolci biologico e massaggiare in senso orario il pancino per le coliche, aiuta anche a riposare meglio. Per i dolori da dentizione si può mettere 1 goccia di olio essenziale in acqua e con un batuffolo di cotone imbevuto della soluzione o un gioco per la dentizione immerso nel liquido, si passa sulle gengive del bambino.Si può anche diffondere la camomilla nell’aria, mescolata alla lavanda per rilassare e calmare il bambino. Per le dermatiti da pannolino è utile mescolare 1-3 gocce di camomilla in 30 ml di olio base, come mandorle, borragine, riso, jojoba  e massaggiare dopo ogni cambio pannolino.
  3. Olio essenziale di Camomilla romana: efficace per i disturbi gastro-intestinali come stipsi e coliche. Utilizzabile fin dai primi giorni di vita.

Ricetta olio da massaggio per neonati

20 ml olio di mandorle dolci bio
10 ml olio borragine bio
1 goccia camomilla blu olio essenziale
1 goccia lavanda olio essenziale
1 goccia geranio olio essenziale

Può essere usato tutti i giorni per il massaggio del neonato e dopo il bagnetto.

  1. Arancio dolce: rilassante, equilibrante, antinfiammatorio da utilizzare diluito in olio e creme per il massaggio dopo il bagno. Ottimo per aromadiffusione negli ambienti.
  2. Mandarino rosso: adatto per ansia, insonnia e depressione. Utile sia per i bambini che per gli adolescenti irrequieti. Porta gioia e serenità. Ottimo da diffondere negli ambienti dove stanno i bambini.

Ricetta olio da massaggio per bambini irritabili

20 ml olio di mandorle dolci bio
10 ml oleolito di calendula bio
2 gocce camomilla blu olio essenziale
6 gocce mandarino rosso olio essenziale

Il massaggio dei piedini con questo olio è molto utile per dare conforto a un bambino irritabile, frizionando l’olio con i pollici dal centro della pianta del piede fino al tallone, con movimenti delicati e ritmici. Utile anche per il massaggio di tutto il corpo.

  1. Rosa: riequilibrante, porta pace, profumo dolce e intenso, ne basta 1 goccia in 100 ml per fare un olio da massaggio anche per i neonati.
  2. Neroli: ha effetto calmante, rilassante grazie al suo profumo intenso e buonissimo. Ne bastano 1-2 gocce in 100 ml di olio o diluito in miele/latte/amido di riso da sciogliere nell’acqua del bagnetto per rilassare il bambino.
  3. Finocchio: utile per le colichette, per la stipsi e l’aria nel pancino. Può essere usato nell’olio base, come mandorle, per il massaggio dolce della pancia del bambino. Possono essere fatti anche impacchi con un asciugamano imbevuto di acqua calda e 1 goccia di olio essenziale di finocchio, è importante tenere la pancia calda, coprendo con una coperta, in modo che l’impacco non si raffreddi, da tenere per circa 15 minuti. Può essere preparato anche un olio da massaggio.

Ricetta olio da massaggio per coliche

30 ml oleolito di Lavanda bio
1 goccia di olio essenziale di finocchio
1 goccia di olio essenziale di camomilla blu

da massaggiare in senso orario sul pancino tutti i giorni.

  1. Tea tree:da usare dopo i 6 mesi di età, diluito in acqua come disinfettante naturale di piccoli tagli e sbucciature, oppure diffuso nell’ambiente come antivirale, antibatterico.
  2. Eucalipto:da usare dopo i 6 mesi di età, ottimo diffuso nell’ambiente con aromadiffusori in caso di raffreddamenti stagionali. Può essere diluito anche in creme e oli per il massaggio del torace e schiena per permettere una migliore respirazione durante il raffreddore.

Miscela da diffondere contro i raffreddamenti

5 gocce eucalipto olio essenziale
5 gocce lavanda olio essenziale
5 gocce tea tree olio essenziale
5 gocce mandarino rosso olio essenziale

da miscelare e mettere nei diffusori per oli essenziali, in modo che l’ambiente si saturi della miscela e abbassi la carica batterica, migliorando anche la respirazione di grandi e piccini durante la stagione invernale.

Le ricette pronto soccorso naturale

Ci sono alcune situazioni in cui risulta molto utile avere in casa gli oli essenziali, per creare dei facili rimedi naturali per i nostri bambini.

Le ricette di seguito proposte non si sostituiscono in nessun modo al parere del pediatra.

Piccoli tagli, escoriazioni:Fare un lavaggio con 10 gocce di lavanda olio essenziale in una tazza di acqua. Si può usare anche Tea tree, niaouli, eucalipto o limone per fare il lavaggio.

Scottature: Usare acqua fredda immediatamente sulla area scottata e in seguito mettere 2 gocce di olio essenziale di lavanda puro sulla zona, aiuta a prevenire la formazione di vesciche.

Mal di pancia: Preparare 30 ml di oleolito di lavanda o calendula con 5 gocce di finocchio o aneto olio essenziale e 5 gocce di geranio. Utilizzare l’olio per massaggiare in senso orario la pancia del bambino, avvolgerlo in una coperta calda. E’ utile anche massaggiare anche la schiena, sempre in senso orario.

Febbre: Eucalipto e lavanda sono oli essenziali rinfrescanti, 10 gocce di uno dei due oli possono essere diluite in acqua per fare delle compresse fresche da mettere sulla fronte, polsi, ascelle e parte inferiore della schiena. Quando le compresse si saranno scaldate, verranno sostituite da altre fresche e così via finchè la febbre non si abbassa.

Tosse secca: Utilizziamo un aromadiffusore a ultrasuoni in cui mettiamo: 5 gocce di olio essenziale di lavanda, 5 di mirto, 5 di sandalo

Tosse grassa: Utilizziamo un aromadiffusore a ultrasuoni in cui mettiamo:  5 gocce di olio essenziale di mirto,  5 di eucalipto radiata, 5 di abete balsamico

Le due ricette della tosse sono tratte da: WWW.ISTITUTOMEDICINANATURALE.IT

Pidocchi: Mescolare 2 gocce di eucalipto, 2 gocce di tea tree, 2 gocce di lavanda, 2 gocce di rosmarino e utilizzare la miscela da usare in 100 ml di shampoo neutro.

La stessa miscela può essere diluita in 100 ml di aceto di mele, un cucchiaio di questo aceto verrà diluito in acqua per l’ultimo risciacquo dei capelli. Da utilizzare 2-3 volte a settimana.

Mal di testa nei bambini: Anche i bambini possono soffrire di mal di testa, può risultare utile inspirare a secco alcune gocce di olio essenziale di menta o lavanda su un fazzoletto.

 


Condividi: