19 giugno 2017 0 Commenti Bambini

ZANZARE E BAMBINI: COME NON ROVINARSI L’ESTATE!

Dott.ssa Maria Elena Setti

Come possiamo proteggere i nostri bambini dalle zanzare?

Come ogni estate oltre alla gioia di trascorrere del tempo fuori casa, arrivano anche le temutissime zanzare!
Punture dolorose, con prurito, rossore, gonfiore e a volte reazioni allergiche importanti.

Prima di tutto possiamo utilizzare le barriere fisiche come zanzariere alle finestre, sulle culle e passeggini.
Facciamo indossare indumenti con maniche lunghe, pantaloni lunghi, calze e scarpe chiuse se vengono fatte passeggiate nei campi e dove l’erba è alta.
Evitiamo di generare ristagni d’acqua negli ambienti vicino a noi, facendo attenzione ai sottovasi in giardino e in terrazza!
Utilizziamo dei repellenti per zanzare sui bambini.

Quali repellenti per zanzare si possono usare e da che età?

In commercio ci sono tanti tipi diversi di repellenti, spray, creme, roll on, fazzolettini, cerotti, gel da spalmare.
Fino ai 6 mesi di età si possono usare prodotti naturali a base di lavanda, citronella, geranio, che allontanano le zanzare senza essere aggressivi per la pelle
Dai 6 ai 24 mesi: se utilizzate prodotti a base di DEET (massimo al 10%) non usatelo più di una volta al giorno. I prodotti naturali sono sempre la prima scelta nei bambini, in quanto il DEET è una sostanza che desta notevole preoccupazioni circa i potenziali effetti tossici sul lungo periodo.
Dai 2 anni ai 12: se utilizzate prodotti a base di DEET (dietiltoluamide massimo al 10%) non usatelo più di due volte al giorno. I prodotti naturali sono sempre la prima scelta nei bambini, , in quanto il DEET è una sostanza che desta notevole preoccupazioni circa i potenziali effetti tossici sul lungo periodo
Evitate di applicare i repellenti intorno alla bocca, occhi e nei bambini piccoli anche sulle mani, perché tendono a metterle in bocca.

Importantissimo è leggere l’elenco degli ingredienti (INCI) dell’etichetta del prodotto antizanzare.

Se avete bisogno di imparare a leggere un’etichetta cosmetica vi consiglio il nostro blog HTTP://COSMESINATURALE.NET/ 

Rimedi naturali per allontanare le zanzare:

  1. Oli essenziali: Gli oli essenziali più efficaci per tenere lontane le zanzare sono: citronella, lavanda, eucalipto, tea tree, geranio. E’ importante ricordarsi di non utilizzare puri gli oli essenziali sulla pelle, ma sempre diluiti in creme o oli vegetali. Gli oli essenziali possono essere usati anche per diffusione con dei diffusori ad ultrasuoni, particolarmente utili da mettere nella cameretta del bambino.
    L’olio essenziale puro può essere messo sui vestiti, cappelli, calzini…
  2. Cerotti antizanzare a base di sostanze naturali, come il geranio e la citronella. Sono utili da attaccare sui vestiti, sl passeggino, sul cuscino. Sono adatti ai bambini piccoli, ma spesso il loro raggio di azione non è sufficiente per i bimbi più grandi.
  3. Omeopatia: il Ledum Palustre è un rimedio omeopatico che di solito si assume preventivamente in granuli, è consigliabile rivolgersi al proprio pediatra prima di farlo assumere al bambino, che giudicherà se è il caso di assumerlo, la dose e la diluizione più idonea.
  4. Piastrine naturali in commercio ci sono delle piastrine a base di oli essenziali insettorepellenti che possono essere usate in casa

Ricetta fai da te per un olio corpo repellente per zanzare per bambini:

Massaggiare l’olio sulla pelle del bambino una o più volte al giorno, evitando la zona attorno la bocca e gli occhi.

I 10 rimedi naturali dopo puntura

Estate e punture di zanzare sono all’ordine del giorno e della notte! Cosa possiamo fare per i nostri bambini quando sono punti e si grattano fino a farsi male alla pelle?

A volte è necessario ricorrere a pomate al cortisone, ma specialmente sui bambini, quando possibile, è preferibile ricorrere a prodotti più naturali e delicati.

La natura ci viene in contro con piante ad azione lenitiva, rinfrescante e calmante. Ecco i nostri consigli!

  1. Il Ribes nero gemmoterapico 1 DH è molto utile sia mescolato in creme neutre da spalmare sulla pelle arrossata, sia assunto per bocca, per calmare prurito intenso e piccole manifestazioni allergiche.
  2. La Lavanda ha ottime proprietà antinfiammatorie e calmanti, può essere usata come olio essenziale direttamente sulla parte punta, oppure l’oleolito di lavanda può essere massaggiato su parti anche più estese, aiuta a calmare il prurito e rinfresca la pelle.


Ricetta per un olio post-puntura:

oleolito di Lavanda 50 ml
olio essenziale di geranio 2 gocce
olio essenziale di tea tree 2 gocce
olio essenziale di menta 1 goccia
massaggiare un po’ di prodotto sulle parti punte dalle zanzare.

  1. Il gel di Aloe è molto utile per lenire l’infiammazione, diminuire il rossore e calmare la pelle. Basta un pochino di gel applicato localmente, non unge e si assorbe subito.
  2. La Calendula ha ottime proprietà lenitive, calmanti, perfetta per le pelli sensibili e delicate come quelle dei bambini.
  3. L’olio essenziale di Tea tree ha ottime proprietà antibatteriche, antiinfiammatorie e lenitive, molto adatto per le punture di insetti. Basta mettere una goccia di oli essenziale direttamente sulla puntura, oppure si può mescolare 1 goccia di olio essenziale in un cucchiaino di gel di Aloe e poi si massaggia la parte punta.
  4. Il ghiaccio è utile per ridurre l’infiammazione, il gonfiore e il prurito, basta avvolgere un cubetto di ghiaccio in un fazzolettino di stoffa pulito per dare sollievo al morso.
  5. Come rimedio di urgenza va bene anche la saliva! Aiuta ad alleviare prurito e gonfiore, basta bagnare la puntura con un po’ di saliva.
  6. Come rimedio casalingo si può usare anche il Limone che aiuta a diminuire il prurito e il gonfiore, può anche essere mescolato con un po’ di Miele per dare sollievo alla pelle irritata.
  7. Un rimedio della nonna efficace è sciogliere un cucchiaino di sale in acqua fredda e bagnare la parte punta per ridurre il gonfiore e l’infiammazione.
  8. Il bicarbonato di sodio sciolto in acqua è un valido aiuto per alleviare il prurito.

Condividi: